Venerdì 19 maggio 2017 si terrà il FORUM ASMENET con focus su

“Burocrazia, la fatica di essere efficienti”
presso il THotel - Località Garrubbe (Superstrada 280 Lamezia Terme – Catanzaro)
(orario 9:30/13:30 - 15:00/17:00 – è prevista la colazione di lavoro)

Il livello di bigottismo normativo, imperante nel nostro Paese, ha raggiunto vette insuperabili. ASMEL ha quantificato in circa 1.500 gli adempimenti annui a carico dei Comuni, che distolgono tempo ed energie preziose a scapito dei servizi alla cittadinanza.
E ciò malgrado le dichiarazioni altisonanti su semplificazione, anticorruzione e trasparenza amministrativa. Il legislatore si affanna a promulgare norme sempre più contorte e prescrittive contro la corruzione e le inefficienze, senza rendersi conto che è sufficiente digitalizzare e mettere in rete i dati pubblici, per ottenere trasparenza e contrasto alla corruzione. In una parola, lo Stato non deve chiedere di fornire documenti e dati se essi sono già nella sua disponibilità.
Ancor peggio, ANAC, con la recente Determinazione n. 241 del 08/03/2017 ha imposto, dall’alto della sua autorevolezza, agli Enti di ridigitare informazioni e dati di cui già è in possesso attraverso il proprio SIMOG. Semplicemente, pretende di riceverli in un tracciato diverso. Per non parlare delle difficoltà interpretative e applicative delle norme su trasparenza e anticorruzione.
Al riguardo il d.lgs. 97/2016, impone l’adeguamento informatico dei siti della trasparenza e sancisce la responsabilità disciplinare a carico degli inadempienti, assieme a sanzioni pecuniarie irrogate da ANAC da 500,00 a 10.000,00 euro. Impone anche che l’adeguamento non comporti nuovi o maggiori oneri (art. 51 “invarianza finanziaria”). Mentre su CONSIP, in maniera trasparente, sono presenti migliaia di offerte da parte di aziende per l’adeguamento delle PA alle citate norme.
ASMENET Calabria ha provveduto all’adeguamento (e assistenza) dei siti della Trasparenza Amministrativa, senza alcun onere per i Soci e senza rischi disciplinari o sanzionatori.
Asmenet Calabria è, inoltre, tra i Soci fondatori dell’associazione ASMEL, che promuove l’associazionismo di servizio e che oggi raggruppa 2.200 Enti Locali in tutt’Italia. Essa ha condotto una battaglia vincente contro l’accorpamento coatto dei Comuni con meno di 5.000 abitanti giungendo all’Ordinanza del TAR Lazio n. 01027 del 20/01/2017 che ha affermato l’incostituzionalità del famigerato decreto Calderoli. Nel corso dell’incontro, il Segretario generale dell’Associazione, Francesco Pinto illustrerà le iniziative associative in atto, con particolare riferimento alla proposta di superamento dell’incandidabilità dei Sindaci alle elezioni parlamentari.
Nel pomeriggio seguirà un approfondimento sul nuovo Codice degli Appalti (d.lgs. 50/16): novità della Legge di stabilità 2017, dei provvedimenti attuativi e del decreto correttivo.
Sono stati, altresì, invitati:
Gerardo Mario Oliverio | Presidente Regione Calabria
Arturo Manera | Presidente Vicario ANPCI

INVITO | MODULO DI ADESIONE

Additional information